Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

“Ester, storia di una regina” teatro – concerto

13 Settembre / 17:30 - 19:00

Gratuito

XXI Giornata Europea della Cultura Ebraica 2020
TEATRO CONCERTO: ESTER, STORIA DI UNA REGINA
a cura dei solisti della Scuola di Musica Toti dal Monte di Pieve di Soligo, direzione Giancarlo Nadai e Loredana Zanchetta

domenica 13 settembre 2020                     
Vittorio Veneto, ore 17:30 Museo della Battaglia, piazza Giovanni Paolo I
INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE FINO A ESAURIMENTO POSTI
informazioni e prenotazioni: IAT – Viale della Vittoria 110, 31029 Vittorio Veneto TV tel. 0438 57243

iat@comune.vittorio-veneto.tv.it   www.turismovittorioveneto.gov.it

CON IL CONTRIBUTO DELLA CITTÀ DI VITTORIO VENETO

Il rotolo di Ester si legge durante la festa di Purim, che cade sempre un mese prima di Pesach, la Pasqua ebraica. La storia biblica racconta la schiavitù degli Ebrei sotto il dominio persiano e la vicenda dell’ebrea Ester scelta come moglie per il re Assuero. Da tempi antichi, sicuramente dal Rinascimento in poi, questa vicenda è stata utilizzata come trama per la realizzazione di spettacoli teatrali.
La storia si svolge nella città di Susa, al tempo del dominio persiano, attraverso alcuni momenti fondamentali: la trepida attesa e speranza della fine della schiavitù, grazie alle nozze fra Ester e Assuero; il lamento del popolo ebraico per l’editto di Haman, il perfido ministro di Assuero che, spinto da un odio immotivato, decreta lo sterminio degli Ebrei; la gioia finale dell’avvenuta salvezza ad opera di Ester.

Vengono esaltate le qualità della regina Ester ed il suo ruolo di strumento della provvidenza divina, caratteristiche sempre celebrate in tutte le epoche ed in tutte le forme artistiche figurative, teatrali e musicali. La tragedia si realizza con l’editto di Haman, che riesce ad ottenere dal re Assuero il consenso allo sterminio del popolo ebraico. La regina Ester, che mai aveva dichiarato la sua appartenenza al popolo di Israele, viene esortata dallo zio Mardocheo a presentarsi al re e ad implorare la salvezza per tutti. Ester comprende che solo lei, ora che è regina, può operare in favore del suo popolo, si fa coraggio e, nonostante vi sia un decreto reale per cui viene messo a morte chiunque si presenti al re senza essere convocato, compare davanti al re Assuero, dopo tre giorni di digiuno. Ester manifesta tutto il suo strazio nella preghiera che rivolge al Signore, a cui chiede di salvare il popolo e di essere sola lei ad espiare per tutti. Assuero, in un primo momento adirato contro colui che osa presentarsi infrangendo i decreti reali, alla vista della regina pallida e in procinto di svenire, viene colto da un forte sentimento di amore: le porge lo scettro, simbolo di vita, quasi le ordina di riprendersi e le domanda quale sia la sua richiesta, promettendo di esaudirla.

La storia prosegue con la rivelazione di Ester al re della sua appartenenza al popolo ebraico, oltre alla rivelazione dell’editto del perfido Haman che stabilisce lo sterminio degli ebrei. A questo punto le sorti si invertono: Assuero decreta la messa a morte di Haman, la salvezza del popolo ebraico e l’assunzione a ministro del buon Mardocheo, lo zio di Ester, a cui vengono conferiti tutti gli onori. Il re stesso dichiara che vengano tributati onori, ricchezza e fama a Mardocheo. (L.C.)

Leggi articolo su QDPNews

    C

Luogo

Museo della Battaglia di Vittorio Veneto
Piazza Papa Giovanni Paolo I
Vittorio Veneto, 31029 Italia
+ Google Maps
Telefono:
0438 57695
Sito web:
https://www.museivittorioveneto.it/museo_della_battaglia

Organizzatore

Circolo culturale per la conservazione di Vittorio Veneto Ebraica
Email:
info@ghettovittorioveneto.it
Sito web:
www.ghettovittorioveneto.it