Il 27 gennaio è la data in cui l’esercito russo entrò e liberò il campo di sterminio di Auschwitz nel 1945. Questa data è stata scelta per la ricorrenza del Giorno della Memoria.

Durante la dittatura nazista la musica è stata soffocata e strumentalizzata per la propaganda politica; i compositori che non accettavano le intimidazioni e i dettami sono stati perseguitati; i musicisti ebrei sono stati costretti a suonare per accompagnare alla morte i loro compagni di sventura nei campi di sterminio, come sempre hanno raccontato i pochi superstiti dai lager.

Per molti anni questi superstiti, sopraffatti dallo stesso orrore dei ricordi, hanno taciuto, timorosi di non essere creduti. Capofila di chi ha avuto il coraggio di ripercorrere il proprio cammino nell’abisso è stato Primo Levi; Nedo Fiano ed in seguito Liliana Segre, Goti Bauer ed altri hanno iniziato a raccontare, affinché noi tutti sappiamo dalla viva voce di chi c’era, che tutto ciò è realmente esistito.

Celebrare il Giorno della Memoria con la musica acquista perciò un significato particolare: la musica è un linguaggio compreso da tutti, la musica diventa una testimonianza, ritrova i suoi valori universali e riprende la sua dignità artistica. Per questo motivo la musica diventa ora la testimonianza più forte per aiutare tutti, ma soprattutto i giovani, a tenere sveglie le coscienze.

Dal 2003 Lydia Cevidalli organizza i seguenti eventi per il Giorno della Memoria:

Inoltre
Seminari di Musica Klezmer con i docenti Gabriele Coen e Lee Colbert, con concerti in Sala Puccini del Conservatorio di Milano
Coordinamento della parte musicale dello spettacolo “I Luoghi della Memoria”, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano, al Memoriale della Shoah

Conservatorio di Milano: Il Conservatorio è il più grande Istituto di formazione musicale in Italia; fu inaugurato nel 1808 www.consmilano.it
Associazione Figli della Shoah: Costituita nel 1998, l’Associazione Figli della Shoah è formata da Ebrei sopravvissuti alla deportazione, familiari e simpatizzanti che si impegnano affinché non venga dimenticato l’orrore della Shoah e lo sterminio dei sei milioni di esseri umani.
www.figlidellashoah.org
Fondazione Memoriale della Shoah: Il Memoriale ha sede sotto la Stazione Centrale, nel luogo da cui, durante l’occupazione nazista, gli ebrei iniziavano il loro terribile viaggio verso i campi di sterminio. Il Memoriale non è pensato per essere un museo, ma rappresenta un laboratorio del presente e si vuole configurarsi come un luogo dell’intera comunità civile, della costruzione di memoria collettiva e di consapevolezza individuale.
www.memorialeshoah.it
Fondazione CDEC: La Fondazione CDEC rappresenta oggi il principale istituto italiano di storia e documentazione dell’ebraismo contemporaneo in Italia
www.cdec.it
Comunità Ebraica di Milano: La Comunità ebraica è l’istituzione ufficiale e rappresentativa degli Ebrei a Milano. www.mosaico-cem.it

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le informazioni con i concerti e gli eventi di Lydia Cevidalli e dell'Ensemble Salomone Rossi.

Controlla la tua casella email per confermare l'iscrizione. Grazie