Ensemble Salomone Rossi
Fiori musicali dal barocco ebraico

Melodie e arie del XVII e XVIII secolo su testi ebraici

Le musiche della tradizione ebraica italiana ed europea, dal tardo Rinascimento fino al primo classicismo, sono rimaste del tutto sconosciute; per rivalutare un repertorio ingiustamente dimenticato e di grande valore artistico, è necessaria una ricerca specifica, che l’Ensemble compie in collaborazione con studiosi qualificati.

Si aprono così panorami storico-culturali del tutto nuovi e stimolanti: l’aspetto più interessante è rappresentato dall’unione fra i testi, testimonianza della vita ebraica, e la musica, composta principalmente da musicisti esterni alla Sinagoga e perciò legati agli stili e all’evoluzione del mondo occidentale: ecco due culture che si incontrano, in una fusione del tutto inaspettata.

Per questo programma si prevede la presenza da 6 a 10 musicisti

Questo programma verrà eseguito ad Ascona (Svizzera) nel 2017 ed è stato eseguito alla Cappella Paolina per i concerti del Quirinale di Radio 3, con trasmissione in diretta sulla rete nazionale nel 2016; alla Biblioteca Ambrosiana di Milano nel 2015; per il documentario della BBC “The story of the Jews” nel 2012; alla Biblioteca Ambrosiana per il “Dies Academicus” nel 2011; nel 2009 per il Cd “Jewish Baroque Music”, edito da Concerto Classics e al programma Piazzaverdi di Radio3 per la presentazione del Cd (riedito nel 2012); nel 2008 al Kasser Theatre di Montclair State University, alla Galleria Parmeggiani di Reggio Emilia e alla Sinagoga di Modena per la Giornata Europea della Cultura Ebraica, a Vercelli alla Sala del Collegio Foà, all’Aquila al Palazzetto dei Nobili e a Palazzo Deodati Laffranchi di Carpenedolo; al Circolo Filologico di Milano nel 2007; a Madrid alla Real Academia de Bellas Artes de San Fernando, con trasmissione in diretta su Radio Nacional de Espana nel 2006; al Teatro all’Antica di Sabbioneta nel 2004; nel 2003 al Teatro delle Erbe di Milano, all’Auditorio Montemezzi di Verona, al Concertgebouw di Bruges e al Teatro del Castello di Chimay per Europalia; nel 2002 al ridotto del Teatro Regio di Parma, all’Università di Urbino, al Teatro Franco Parenti di Milano e al Teatro Metastasio di Prato; nel 2001 all’Università di Urbino, al Museo Ebraico di Bologna e all’Auditorio Montemezzi di Verona; all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e all’Accademia di Brera di Milano nel 1999; alla Sala Napoleonica di Milano e a Como per l’Autunno Musicale nel 1997; al Castello Sforzesco di Milano nel 1994; alla Sinagoga di Soragna nel 1991.

Dalla registrazione per il documentario della BBC “The story of the Jews” – Venezia, Scuola degli Armeni, Luglio 2012

Dal Cd “Jewish Baroque Music”, pubblicato da Concerto nel 2009 e ristampato nel 2012

Da anni la violinista milanese Lydia Cevidalli si dedica a mettere in luce i legami nascosti, ma strettissimi, tra i compositori di area ebraica e quelli della tradizione cristiana-occidentale. Il suo instancabile impegno – che si concentra in particolare sul repertorio barocco, di cui è tra le interpreti più autorevoli – ha sottratto all’oblio moltissime pagine, che ha eseguito alla testa dell’Ensemble Salomone Rossi in sedi prestigiose, di recente anche al Palazzo del Quirinale in diretta su Radio3

Gazzetta di Parma

25 Maggio 2016

Un viaggio appassionante e ricco di rivelazioni continue grazie a esecuzioni dalla musicalità freschissima e partecipe. (Cd Jewish Baroque Music)

Cesare Fertonani – Amadeus

Aprile 2009

La delicata congiunzione tra sapore popolare e passo classico è perfettamente colta dall’Ensemble Salomone Rossi, che la traduce con eleganza ma anche con affetto. (Cd Jewish Baroque Music)

Carla Moreni – Il Sole24ore

Gennaio 2009

Prossimi concerti

Ott 19
Nov 07

Giornata di Studi su Benedetto Marcello

7 novembre / 9:30 - 17:00
Milano